Il Piccante: salute, cultura e sapore

Usato come condimento per oltre 6.000 anni, il piccante è diventato una delle spezie più importanti nelle culture culinarie di tutto il mondo. I deliziosi piatti che assaggiamo oggi fanno parte della tradizione antica di molti paesi. Con il fenomeno della globalizzazione, l’uso del piccante nell’ambito gastronomico e culturale ha stimolato un inizio di studi approfonditi che ne hanno analizzato le molteplici qualità.

la-comida-picante-hace-que-vivas-mas

La capsaicina, componente attiva degli alimenti piccanti, irritante per i mammiferi, produce una forte sensazione di bruciore a contatto con la bocca. Principalmente e’ rilasciata da varie tipologie di piante, come meccanismo di difesa in presenza dei animali erbivori. L’effetto del piccante è stato accettato solo dall’essere umano, che ha creato il culto di consumo intorno ad esso, per il piacere del palato.

gettyimages-865801062.jpg

Dopo la colonizzazione dell’America da parte di Cristoforo Colombo, i peperoni e altre varietà di cibi piccanti, si sono diffusi nel resto del mondo, creando una forte cultura intorno ad esso, come in India e nei molti paesi europei. Oltre ad aggiungere sapore, non esagerando con la quantità, porta molteplici benefici alla salute, come la prevenzione contro i tumori e aiuta a alleviare i dolori e stimola il rilascio delle endorfine.

Il piccante è una delle poche cose che ti rende felice e ti fa piangere allo stesso tempo. Usarlo in cucina ti farà scoprire una visione del mondo diversa!

 

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: